Leo Brouwer - Homo ludens DVD

LEO BROUWER
Homo ludens - DVD
Documentario
Leo Brouwer: Homo ludens
di Ángel Alderete (2004)
 
* Selezioni del documentario 
Leo Brouwer-Irakere
di José Padrón (1979)
 
* Selezioni del documentario
Leo Brouwer
di José Padrón (2000)
 
* Frammenti del 
Concerto conclusivo del 
Primo Incontro Nazionale 
di Orchestre Sinfoniche
22 luglio 2004
Plaza de la Revolución
La Habana, Cuba
 
 
 

LEO BROUWER HOMO LUDENS (DVD) Recensione di Adriana Tessier - giugno 2006


Interessante e di accurata realizzazione questo dvd, che con l'ausilio di foto, contributi audio e video, testimonianze dirette di artisti cubani e dello stesso Leo Brouwer, mostra le tappe più significative del percorso musicale di questo musicista, evidenziandone i punti saldi con chiarezza, lucidità ma anche con molta poesia.
Diviso in quattro sezioni, il dvd è stato realizzato in collaborazione con l' Instituto Cubano de Arte e Industria Cinematográficos(ICAIC), l'Instituto Cubano de Radio y Televisión (ICRT) e l'Oficina Leo Brouwer.
 
Alla prima sezione, quella principale, sono riservate le belle immagini del documentario "Leo Brouwer: homo ludens", di Ángel Alderete che, attraverso la ripresa diretta di alcune delle fasi di registrazione del doppio album omonimo, mette in luce l'aspetto umano di Leo Brouwer presentandone al tempo stesso le diverse sfaccettature di teorico, chitarrista e geniale direttore d'orchestra, fondatore del Grupo de Experimentación Sonora dell'ICAIC, compositore e autore di alcune delle più appassionanti colonne sonore del cinema cubano.
Il cortometraggio di Alderete si apre e si conclude in modo suggestivo con le frasi "Si nos quedáramos cuarenta y ocho horas seguidas sin música, habría una catástrofe mundial" e "La pura alegría de la música como juego".
Due concetti molto profondi, sviluppati con poesia e realismo all'interno del documentario.
Tra racconti e ricordi, gli interventi di Chucho ValdésSilvio Rodríguez e, soprattutto, dello stesso Leo Brouwer, testimoniano intenti, percorsi artistici e importanti tratti della storia musicale cubana.
 
La camera di Alderete coglie l'assoluta spontaneità dei gesti, delle espressioni e dei brevi dialoghi tra i musicisti, alternandoli a quelli di gente comune, ripresa per strada o intenta in attività quotidiane, rivelando un contesto culturale e sociale vivo e affascinante nella sua semplice autenticità, anche se purtroppo difficilmente "esportabile".
La seconda e la terza sezione del dvd presentano alcune selezioni tratte da due cortometraggi realizzati da José PadrónBrouwer-Irakere (1979) e Leo Brouwer (2000). Quest'ultimo, pluripremiato, è stato realizzato nel corso di circa vent'anni. Brouwer-Irakere è invece la registrazione di un concerto storico tenuto a La Habana nel settembre del 1978 da Leo Brouwer, Chucho Valdés e il gruppo Irakere.
 
Padrón, che è stato anche uno degli iniziatori del Movimento della Nueva Trova a Cuba, offre immagini di un Leo Brouwer giovanissimo che suona e racconta della propria tecnica chitarristica e compositiva, delle proprie ricerche e scelte, che illustra alcune sue composizioni (tra cui il Canticum per chitarra e il Concerto di Liegi) e tratta con essenzialità alcune tematiche a lui care da sempre, come il colto e il popolare o la composizione modulare, manifestando, già da allora, una convinzione e una coerenza non comuni.
La sezione finale del dvd riporta alcuni suggestivi frammenti di quello che è stato un evento senza precedenti nella storia della musica cubana: il concerto conclusivo del 1.er Encuentro Nacional de Orquestas Sinfónicas che si è tenuto a La Habana il 22 luglio 2004, durante il quale Leo Brouwer ha diretto sei orchestre e cinque cori nei Carmina Burana di Carl Orff. Al concerto hanno assistito ben cinquantamila spettatori.
Maestria filmica, accuratezza e chiari intenti antologici e celebrativi, fanno di questo dvd la miglior testimonianza filmata finora realizzata su Leo Brouwer.
 
Prodotto in edizione limitata da Producciones Colibrí e dall’Instituto Cubano de la Música con la collaborazione dell’Instituto Cubano de Arte e Industria Cinematográficos (ICAIC), dell’Instituto Cubano de Radio y Televisión (ICRT) e dell’Oficina Leo Brouwer. Il dvd non è attualmente distribuito in Italia